#curiamociqui

Pubblicato da Coalizione Civica Schio su Sabato 21 marzo 2020

In tanti ci hanno chiesto, in questi giorni, come possiamo manifestare il nostro dissenso, come possiamo opporci alla scelta di privare dei reparti fondamentali il nostro ospedale. Non è facile, perché non possiamo portare i nostri corpi in piazza. Però abbiamo provato a pensarci, a inventarci qualcosa.


Ci stanno dicendo di stare zitti, perché c’è l’emergenza. Ricordatevi che se manifestiamo non togliamo niente a nessuno. Da decenni ci hanno anestetizzato, ci dicono di accettare tutto. In silenzio. Manifestare invece serve sempre, e, forse, sta già servendo. Perché l’unica cosa che interessa a chi governa la nostra Regione è il consenso. In fondo chiediamo solo ciò di cui abbiamo diritto, che tutti vengano curati, non vengano lasciati soli.
Ecco la nostra idea! Facciamoci sentire tutti! #CuriamociQui

Vogliamo curarci qui perché temiamo che per molte persone dell’Alto Vicentino sia rischioso o impossibile raggiungere gli ospedali di Bassano o Vicenza. Chiudere il pronto soccorso per trasformarlo in un esile punto di primo intervento, e reparti fondamentali come chirurgia, cardiologia con emodinamica, ostetricia e pediatria mette a rischio le persone più deboli: donne con gravidanze a rischio, persone cardiopatiche, anziani, e chiunque si trovi a dover urgentemente utilizzare i servizi ospedalieri.
L’emergenza legata al Coronavirus non può significare per noi perdere anche i servizi essenziali per un tempo indeterminato.
Capiamo che l’ospedale di Santorso possa essere migliore di altre strutture per accogliere rapidamente i malati di Covid-19, ma gli altri malati non possono rimanere senza assistenza.
Ogni persona ha diritto alle cure, anche in emergenza.
Pertanto chiediamo al Presidente Luca Zaia di dare ai cittadini dell’Alto Vicentino una alternativa sicura ed efficace in zona fino a che l’ospedale non tornerà a svolgere le normali funzioni. #CuriamociQui

Tante persone ci chiedono di organizzare una mobilitazione. In questo momento di emergenza, a causa del quale non possiamo uscire di casa, abbiamo il dovere di non abbassare la guardia e di trovare modi creativi per farci sentire.

Per questo abbiamo pensato di organizzare una manifestazione online per domenica 22 Marzo dalle 16 alle 20. Andate alle finestre o uscite sui balconi ed esponete cartelli o striscioni con la scritta: #CuriamociQui. Poi ognuno di noi, attivo e responsabilizzato, in quelle quattro ore, se se la sente, potrà farsi una foto, un breve video, scrivere qualcosa in difesa del diritto alla salute di tutti, anche nel nostro territorio. Poi lo posteremo tutti insieme su tutti i social: Facebook, Twitter, Instagram, Whatsaap, ma anche con le mail ai nostri contatti! Così faremo sentire tutti insieme la nostra voce, perché dobbiamo combattere il Coronavirus, senza dimenticare chi continua ad ammalarsi per altri motivi!

Coalizione Civica Schio