Zaia e Simoni: non permettetevi più di intimidire i nostri medici!

Da tempo nell’alto vicentino e in tutto il Veneto c’è una atmosfera irrespirabile. Sappiamo che i medici che hanno il coraggio di dire che le cose non funzionano subiscono velate minacce, sono invitati a stare zitti! Questo non è più accettabile. La sanità non è, come per i leghisti, una azienda, nella quale i medici devono essere soldatini obbedienti. La sanità è un bene comune, il diritto più importante di tutti! I medici dovrebbero poterci informare quando le cose non funzionano, invece subiscono pressioni per non farlo. Basta!

Read more

L’ospedale continua a perdere pezzi: uno scandalo!

Ancora una volta siamo costretti a comunicare la preoccupazione per l’ospedale di Santorso. Se è vero che rimangono solo 6 persone in terapia intensiva Covid, perché non c’è un piano chiaro per riportare repentinamente i reparti a Santorso? Quanto può rimanere un territorio di 180mila abitanti senza ospedale? E’ vero, è stata aperta una piccola sala di chirurgia, e il Direttore Simoni ha affermato che per il 18 Maggio ritornerà l’oncologia. Tuttavia, finchè i dirigenti promettevano ai medici di creare in ogni ospedale della provincia il doppio canale Covid e non-covid, abbiamo saputo che il 23 Aprile ai dipendenti di Bassano è stata inviata una circolare che diceva il contrario: tutti i malati Covid, e i presunti positivi, devono essere mandati a Santorso.
Preoccupa inoltre una lettera inviata all’Ulss dal primario di cardiologia Bortolo Martini, prossimo alla pensione dal mese di giugno, che segnala il pericolo di politiche che favoriscono Bassano, e rischiano di demolire definitivamente anche la cardiologia a Santorso.

Read more

L’ospedale di Santorso e i motivi di una scelta sbagliata


Tutti noi in questi giorni siamo preoccupati per il virus che si sta diffondendo e crediamo però che questo possa essere il momento anche di riflettere su certe scelte. Ci preme dire, davanti a un piano regionale che designa in caso di emergenza l’ospedale di Santorso come centro Covid per la provincia di Vicenza, che le scelte organizzative possono pesare sulla vita di tutti i cittadini.

Read more

Lega, trasformismo di successo. Il segreto? Saper “fare popolo”

via Vvox

La Lega è un movimento politico proteiforme, assolutamente adatto alla fluidità della postmodernità, capace di cambiare radicalmente la sua identità. Ha raggiunto pochi degli obiettivi che si era posta, ma continua ad avere, ovunque e in qualche comune del Veneto con percentuali plebiscitarie, un consenso enorme. Perché? Ha creato un popolo.

Read more

L’autonomia porta più soldi al Veneto? Ma ci faccia il piacere, Zaia

via Vvox

Come ricorderete assolutamente, cari corregionali, il 22 Ottobre 2017 si votò per il cosiddetto referendum per l’autonomia della nostra Regione. Fu un evento capace di animare il dibattito dei veneti per mesi. La Lega impostò subito la sua campagna elettorale su una balla colossale: se votate sì, arriveranno soldi a palate nella nostra Regione, diventeremo come il Trentino Alto-Adige. Del resto, un partito che si chiamava Lega Nord per l’Indipendenza della Padania e che adesso urla “Prima gli italiani” deve sempre avere avuto un rapporto complesso con la verità. L’eco della propaganda arrivò ovunque: per esempio, a Schio il sindaco ex leghista Orsi capì che, con il sì al referendum, sarebbero arrivati camion ricolmi di euro. Ne era così convinto, o mentiva così spudoratamente, che fece stampare un volantino nel quale affermava che, con la vittoria del sì, sarebbero aumentate le entrate per i nostri comuni.

Read more